Natural Skin di Minacciolo: una scultura chiamata cucina

E’ riduttivo parlare di design quando si descrive la cucina Natural Skin di Minacciolo. Le forme scultoree fatte di materiali solidi si fondono a creare un equilibrio perfetto tra design e fruibilità, tra tecnologia e semplicità. Non un semplice programma di cucina moderna, ma un insieme elegante e minimale di volumi atti non solo a contenere ma a favorire l’usabilità quotidiana dell’ambiente cucina. Natural Skin si presta a composizioni a parete o ad isola ed arreda con classe anche gli spazi ridotti offrendo soluzioni sempre fruibili pur mantenendo le sue solide linee materiche.

Natural Skin offre la possibilità di creare pareti divisorie che nascondono comode dispense e la molteplicità dei materiali ne fanno un programma fortemente personalizzabile: i piani di lavoro sono disponibili in materiali orginali come l’ottone ad effetto piastrellato saldato a mano con ben 2 millimetri di spessore e le ante in tristrato di massello con finitura a taglio sega.

Estremamente scenografica è la composizione della cucina Natural Skin con il lavello tinozza, che rivisita la tradizione in chiave moderna con le sue doghe in legno di rovere tenute insieme da due fasce di metallo nero e i rubinetti a fiore, e la cappa aspirante Mammut di chiara ispirazione industriale realizzata in metallo color nero grafite con braccio articolato rotante a 360 gradi. La cappa Mammut è disponibili in versione da terra, da parete e da soffitto anche in dimensioni ridotte.

Produttore: Minacciolo
Prezzo indicativo: dipende dalle dimensioni, dal tipo di composizione e dalle finiture.
Fascia di mercato: alta

CONDIVIDI...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someone