Casa nuova in men che non si dica? Sì, con le ristrutturazioni a secco

7 idee per rinnovare casa in 24 ore

Mai sentito parlare di ristrutturazione a secco?
È la soluzione ideale per rinnovare o dare un’aria nuova al proprio appartamento. Il vantaggio è che non bisogna iniziare lavori edili importanti perché è un tipo di ristrutturazione che si avvale di materiali facili da trattare e che si asciugano in fretta. L’uso di elementi che si incollano o si inchiodano è un altro punto a favore, perché non servono troppi soldi né tempo per concludere la “trasformazione”. Si tratta di un metodo semplice e, al tempo stesso, intelligente per usare le risorse e i materiali più adatti. Scopri con Habitissimo tutto quello che puoi fare con le istrutturazioni a secco!

Dipingi le pareti e metti in risalto il salotto
Non c’è niente di più semplice che dipingere il salotto: questa potrebbe essere la ristrutturazione a secco che stai cercando. Puoi rinnovare questa stanza in un solo giorno e spendendo pochissimo. Se le pareti del tuo salotto hanno bisogno di un trattamento speciale perché ci sono difetti o piccole crepe, meglio chiamare un professionista per farle sistemare. In ogni caso, la ristrutturazione a secco ti permetterà di togliere piccoli graffi o dissimulare qualche piccolo segno comparso sulle pareti, lisciando la zona per bene. Lo strato di pittura farà poi il resto. Un metodo semplice, rapido ed economico.

Un pavimento nuovo
È una delle soluzioni più economiche per rinnovare il pavimento. Sollevare il pavimento precedente, togliere i mobili e rinnovare il pavimento è davvero scocciante, caro e richiede qualche giorno. La ristrutturazione a secco è un’ottima alternativa se non vuoi spostare i mobili né sollevare il pavimento precedente. Il linoleum, il vinilico o la resina sono i nostri migliori alleati per raggiungere l’obiettivo. Il risultato è fantastico, il vantaggio di questi materiali è la versatilità: se cerchi l’effetto legno o quello delle piastrelle lo troverai sicuramente. Inoltre, costa il 30% in meno di una ristrutturazione classica.

Porte nuove in un solo giorno
Con la ristrutturazione a secco possiamo eliminare o restaurare le porte di casa. Invece che cambiare tutte le porte e comprarle nuove, puoi valorizzare quelle che hai già. Dovrai smerigliare con cura ogni unità, assicurarti che non sfreghi sul pavimento quando la apri, e per ultimo dipingerla del colore che preferisci. Comprare una porta nuova non costerà meno di 200 €, mentre restaurarla ti costerà circa 50 €. E sarà pronta in un solo giorno – ecco un altro vantaggio della ristrutturazione a secco: la rapidità.

Innamorati di nuovo della cucina
Potrai sfoggiare una cucina nuova in 24 ore. La ristrutturazione a secco è un’ottima soluzione per questa stanza. Ristrutturare la cucina di solito assorbe una fetta importante del budget della casa, soprattutto se la parete è piastrellata. La ristrutturazione a secco ti offre la possibilità di dipingere sulle piastrelle: se lo fai bene, ti assicuri di aver pulito bene le piastrelle e poi ripassi gli angoli con la pittura senza esagerare, il risultato sarà spettacolare. Potresti dover applicare almeno 3 strati di pittura prima che copra bene il materiale. Ma ne vale la pena, il risultato non potrebbe essere migliore.

Un bagno da 10 e lode: basta poco
Tralasciando le ristrutturazioni importanti che spesso richiedono i bagni, la ristrutturazione a secco punta su elementi che si possono fissare facilmente alla parete o perfino incollare o incastrare. L’esempio di questo bagno è perfetto per dimostrare che con pochissimi soldi e sforzi possiamo avere un bagno da 10 e lode. Ad esempio, dipingere un vecchio mobile con un colore che cattura tutta l’attenzione. Oppure scegliere per il pavimento un rivestimento di linoleum, mentre per le pareti montare molto semplicemente una mensola e uno specchio. Un modo semplice, rapido e pulito per rinnovare il bagno.

Sfrutta materiali intelligenti: il cartongesso

Viva il cartongesso! Permette di giocare, trasformare, fare e disfare la nostra casa. Divisori, scaffali, mensole… è possibile risolvere qualsiasi problema estetico o di sistemazione dei complementi. È innegabile che sia un po’ meno resistente, ma è molto più pulito, molto durevole e molto economico. Insomma, il cartongesso è la star dei materiali per le ristrutturazioni a secco.
Arredare bene non è per forza caro L’ultimo punto che merita attenzione per la ristrutturazione a secco è l’arredamento. Anche se tutto dipende dai gusti personali, l’arredamento è una delle soluzioni da considerare quando si vuole dare un’aria nuova. A volte spendiamo tantissimo per una lampada, divano o quadro. Ma la ristrutturazione a secco svela che esistono materiali, tessili, arredi e complementi arredo molto economici che fanno brillare di luce propria la camera da rinnovare. Prima di comprare accessori vari, fai un preventivo per ogni stanza e valuta ciò che
veramente puoi permetterti o meno.

CONDIVIDI...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someone